Yoga Contro Ansia

Le vacanze sono finite, ricomincia il lavoro e lo stress sale e si insinua nelle nostre giornate: è arrivato, quindi, il momento di fermarsi un attimo e concentrarsi su quali asana yoga praticare per ridurre l’ansia individuando i più efficaci esercizi yoga per rilassarsi da inserire nella nostra pratica quotidiana.

Che cos’è l’ansia?

Ansia, attacchi di panico e depressione sono i mali del nuovo millennio. A dirlo sono i numerosi studi condotti, secondo i quali il numero di persone che sviluppa sindromi, più o meno gravi, riconducibili allo stress aumenta in modo esponenziale ogni anno; i disturbi manifestati possono degenerare a trasformarsi in una vera e propria patologia che influisce severamente sul benessere quotidiano.

Certamente va detto che l’ansia è anche una condizione emotiva naturale, finanche utile; ha, infatti, la funzione di metterci in allarme per evitare le situazioni di pericolo. Quando, però, lo stato di angoscia diventa cronico e si attiva in ogni circostanza, può scatenare sintomi specifici e preoccupanti, come sudorazione eccessiva, blocchi respiratori, difficoltà digestive, dolori al petto e insonnia.

Lo yoga, in questi casi, può fare molto. Aiuta, infatti, a riequilibrare mente e corpo e a riacquistare un maggior controllo sulle proprie emozioni, in modo che non prendano il sopravvento sulla razionalità.
Imparare quale yoga praticare per ridurre l’ansia è, dunque, molto importante per mantenere uno stato di benessere psico-fisico ottimale.

Perché gli esercizi di yoga per il rilassamento mentale sono un antidoto antistress

Lo yoga è un ottimo strumento sia per prevenire l’ansia futura sia per gestire lo stress in atto. Come ben sapete si tratta di una disciplina che agisce su tutti i piani energetici di cui siamo composti, fisico, psichico e mentale, e favorisce il rilassamento del corpo e la consapevolezza di sé. Attraverso il respiro si entra in contatto con i propri limiti, condizione che permette di lavorare più facilmente sulle proprie emozioni; si crea in questo modo una sorta di barriera naturale che protegge dal “fuori da sé” e dallo stress che fin troppo facilmente si produce in quella dimensione.
Vediamo, quindi, quali sono gli esercizi yoga antistress più efficaci per ritrovare l’armonia e l’equilibrio quando ne abbiamo bisogno.

asana benefici

Asana antistress: quali esercizi praticare per ridurre l’ansia

Arriviamo al cuore di questo articolo e vediamo nel dettaglio quali sono gli esercizi yoga per combattere ansia e paura, con un piccolo elenco di asana che si pongono come vero e proprio antidoto antistress.

Vrksasana (la posizione dell’albero)

È bene cominciare con una posizione di equilibrio, ossia la posizione dell’albero; molto importante perché aumenta la capacità di concentrazione e aiuta a distogliere l’attenzione dalle preoccupazioni esterne. Si tratta di un asana polare e si raccomanda di mantenerlo per la stessa durata su entrambi i lati.

Uttanasana (piegamento in avanti in piedi)

Questa è la posizione “madre” di tutti gli asana che prevedono piegamenti in avanti; aiuta molto a scaricare lo stress e tutte le tensioni, con un conseguente effetto calmante sulla mente.

Paschimottanasana (piegamento in avanti da seduto)

Altro asana di piegamento, in questo caso in avanti a con posizione di partenza da seduti; particolarmente potente sotto il profilo energetico, procura un’intensa sensazione di calma, grazie al flusso di prana che scorre lungo la spina dorsale e favorisce il risveglio dell’energia vitale (Kundalini).

Bhujangasana (posizione del cobra)

Altro importante asana che si rivela molto efficace per contrastare i sintomi di un accumulo eccessivo di stress; agisce soprattutto a livello dell’apparato digerente, stimola il sistema nervoso centrale e attiva la circolazione.

Marjariasana (posizione del gatto)

La posizione del gatto aiuta a trovare il ritmo respiratorio giusto perché apre il torace e permette di spingere in profondità l’aria che si inspira; è, tra gli esercizi yoga per ansia e panico, uno dei più efficaci per ridurre lo stress. Il consiglio è quello di praticarlo di mattina carichi di energia positiva.

Balasana (posizione del bambino)

Asana strategico per tonificare tutta la parte addominale, attivare la circolazione e “massaggiare” i principali organi interni; favorisce la digestione, la funzione intestinale e ha, inoltre, un benefico effetto rinfrescante, ideale per regolare la sudorazione.

Balasana

Matsyasana (la posizione del pesce)

Asana che può risultare un po’ ostico a chi non ha ancora raggiunto un livello di flessibilità soddisfacente; molto utile, però, per decontrarre i muscoli del collo, della schiena e del bacino, zone di accumulo di stress. Contribuisce, inoltre, a controllare il mal di testa e a regolare il ritmo sonno-veglia.

Supta Matsyendrasana (la posizione distesa di Matsyendra)

Storico asana che si ispira a uno dei leggendari yogi fondatori dello Hatha Yoga, ideale per attivare la maggior parte delle fasce muscolari, alleviare la tensione degli organi interni della fascia addominale e distendere i polmoni, per una respirazione più profonda e armonica. Se ne sconsiglia la pratica durante gli ultimi mesi di gravidanza.

Savasana (la posizione del cadavere)

Asana che non può mancare mai, qualsiasi sia il tipo di pratica che si esegue; il Savasana è, infatti, la posizione più efficace per rilassare la mente, alleviare lo stress, regolare il ciclo veglia-sonno, raggiungere una maggiore consapevolezza di sé e, addirittura, è considerato uno degli esercizi yoga più efficaci per combattere la depressione.

Savasana

L’importanza della respirazione: il pranayama per combattere l’ansia

Concludo questo articolo lasciandovi con un consiglio pratico che potrebbe rivelarsi utile come antidoto istantaneo quando l’ansia comincia a salire. Nella tradizione yoga la respirazione ha un ruolo cardine ed esistono diverse tecniche che permettono di attivare e gestire l’energia vitale. Per controllare i vostri livelli di stress fate, dunque, esercizi di pranayama con costanza; prediligete quelle tecniche respiratorie che sono caratterizzate da un ritmo di respirazione lento e profondo.

The following two tabs change content below.

Fiamma Larosa

Scrittrice, pubblicista, web writer e, più in generale, domatrice di parole. Curiosa. E questo è il motivo principale per cui scrivo. Appassionata di astrologia karmica, di psicologia e di discipline olistiche. Cosa amo? I miei figli, la Natura, il mio cane, i miei gatti, l'alba, il mare, viaggiare, studiare, leggere. Mi potete contattare all'indirizzo mail larosafiamma@gmail.com.