pensiero positivo

C’è una grande differenza tra pensare positivo e vivere nella fantasia. La capacità di pensare positivo è indossare un sorriso per affrontare al meglio la vita, non significa mettersi degli occhiali rosa per vedere il mondo alterato. La differenza è non vivere nella testa, ma portare all’esterno un sentimento positivo per avvolgere ciò che ci circonda in questa aura positiva di energia. La capacità di portare un sorriso ai propri pensieri e di rivolgerli a qualcosa di positivo aiuta ad alleviare lo stress causato da ansie da prestazione o preoccupazioni. Alleviare lo stress aiuta ad alleviare tutti quei sintomi che lo stress spesso causa, dalle emicranie alla gastrite. Aumentare la positività nella propria vita aiuta quindi anche fisicamente a stare meglio. Molti studi scientifici anche lo dicono: lo stress è la causa primaria di molte malattie e problematiche, diminuendo quindi il livello di stress si diminuisce il malessere fisico e mentale.

Pensare positivo non significa nascondere la testa sotto la sabbia per non affrontare le situazioni difficili, incrociare le dita e sperare per il meglio o vivere dentro la propria testa dei film che solo a noi vanno bene. Pensare positivo deve essere in realtà un atteggiamento positivo: affrontare ogni situazione piacevole, difficile, triste o complicata che sia in modo positivo, produttivo e risolutivo.

Il pensiero positivo da solo quindi non è nulla senza l’azione positiva

Una situazione complicata non si risolve solo pensando “che tutto va bene”, per creare quel “tutto va bene” è necessaria un’azione dettata dall’atteggiamento positivo stesso. Il pensiero positivo è importante per infondere coraggio e positività ed energia all’azione da affrontare, in questo modo il pensiero positivo si trasforma in azione positiva che si trasforma in migliore condizioni di vita. Il Dalai Lama dice: “Vedi il lato positivo, il potenziale, e fai lo sforzo” nel senso di agisci in base a quel lato positivo e a quel potenziale che vedi. Ogni situazione ha una soluzione positiva, un pensiero positivo può creare la fioritura di un bellissimo risultato.

Spesso abbiamo sentito parlare di visualizzazioni o meditazioni per persone che stanno riprendendosi da traumi fisici, in cui si chiede di “portare luce” alle cellule danneggiate o immaginare come queste vengano scacciate dal corpo. Cosa è questo se non il potere del pensiero positivo? Vederlo è già realizzarlo. Ogni pensiero ha una vibrazione ed una frequenza e l’universo risponde alle vibrazioni ed alle frequenze che noi mandiamo. Perchè a volte “succede tutto a me?” in un periodo nero. Uscire da questi momenti richiede molto esercizio mentale ed una buona dose di pazienza.

Ci saranno sempre sfide da affrontare, situazioni da risolvere e momenti complicati, ma quello che realmente definisce una persona non è quello che gli succede, ma come reagisce. Reagire con il sorriso ed una buona dose di ottimismo aiuta a liberare quel velo davanti agli occhi che non permette di vedere la fine. Vedere il bicchiere mezzo pieno significa trovare mille possibilità ed uno stimolo per vivere meglio. Lamentarsi e buttarsi giù o ancor peggio buttare giù un’altra persona non aiuta a stare meglio, crea solo un conflitto interno che aumenta la negatività invece di diminuirla.

pensiero

Benefici del pensiero positivo

La favola del pensiero positivo condito di rosa, arcobaleni ed unicorni nella società moderna ha in qualche modo rimpiazzato quello di cui si tratta veramente il pensiero positivo. Pensare pensieri positivi al di là di un momentaneo sorriso o un atteggiamento felice, può avere un impatto su ogni aspetto della vita, dal lavoro alla salute ampliando la possibilità di scelta e di vedute. I pensieri negativi chiudono la mente concentrandola su un unico punto o disperdendo le energie, mentre il pensiero positivo crea una base di energia facilemente distribuibile ad ogni aspetto della propria vita in modo che ogni cosa sia affrotnata al meglio. Il pensiero positivo crea risorse per un miglioramento generale. E poi non dimentichiamoci che un sorriso rende tutti più belli.

Eliminare il pensiero negativo per quello positivo aiuta a non focalizzarsi sul problema, ma a trovare una soluzione che possa migliorare la situazione presente. Esistono leggi nell’universo, come la legge di attrazione, la gratitudine, l’effetto farfalla, ciò che semini raccogli e quante altre di queste frasi abbiamo sentito? Ma c’è un fondo di verità in ognuna e un sorriso porta più cose buone che altro

Come migliorare il pensiero positivo

  • La meditazione è uno strumento che noi Yogi conosciamo bene e che aiuta in ogni aspetto della vita. La sensazione di pace e tranquillità alla fine della meditazione continua e rimane con noi anche durante altre parti della giornata aiutando così ad affrontare ogni situazione in maniera più armoniosa.
  • Attività fisica. Praticare Yoga, ballare con la musica preferita, passeggiare con il cane, andare al parco con i bambini, camminare nella natura, qualsiasi attività che coinvolga divertimento e movimento aiutano a creare benessere nella mente e nel corpo e allora perchè non aggiungere anche un’attività ludica nella nostra agenda?

Ma è davvero così semplice praticare il pensiero positivo?

La felicità è una scelta. Difficile ma non irraggiungibile. Va fatta ogni giorno con responsabilità e decisione. I momenti felici sono quelli a cui ci aggrappiamo in tempi difficili e diventano dei valori sui quali basare la nostra vita. E quindi creare questi momenti aiuta ad accrescere il benessere delle nostre giornate e della nostra intera esistenza, ed è proprio in quei momenti che possiamo renderci conto delle potenzialità del nostro essere con un pizzico di positività coltivata ogni giorno. Ricercare la felicità

È facile? No. È vitale? Assolutamente! Per stare bene. Per vivere sani. Per essere il meglio che possiamo essere come esseri umani.

The following two tabs change content below.
Insegnante di Yoga, massaggiatrice, Terapeuta Reiki e Craneosacrale, viaggiatrice nomade, curiosa della vita e amante dei colori. Pratica ed insegna Vinyasa, Ashtanga e Hatha Yoga. Eterna studente ed perenne entusiasta della vita. Scrive di Yoga, Ayurveda, viaggi e vita. Vive in un'isola dei Caraibi tra la giungla e il mare. La potete contattare all'indirizzo email lilli.caporello@gmail.com e seguire le sue lezioni su Pow How.