Massaggio ayurvedico

Un massaggio per stare bene, una coccola per scollegarsi dal mondo reale. Uscita dal centro olistico, dopo 75 minuti di trattamento ayurvedico, non non mi ricordavo nemmeno dove avessi parcheggiato la macchina. Una sensazione avvolgente e gratificante, un’atmosfera rilassata, una felicità smisurata: mi sono ritagliata del tempo per me stessa, per il mio benessere psico-fisico.

Cos’è il massaggio ayurvedico

Il massaggio Ayurvedico appartiene alla filosofia indiana dell’Ayurveda. Non voglio scendere troppo nei dettagli in quanto, per approfondire l’argomento, puoi leggere il post “Tutte le cose da sapere sull’Ayurveda”.

Alla base dell’Ayurveda c’è una visione olistica dell’uomo, intesa come unione di corpo e mente. L’essere umano, durante la vita, deve essere in completa sintonia con la natura che lo circonda e, solo così, potrà essere in salute.

In ognuno di noi ci sono tre elementi, i dosha:

  • vata: etere più aria,
  • pitta: fuoco più acqua,
  • kapa: acqua più terra.

Per riequilibrare questi elementi e affinché il prana, l’energia vitale, continui a purificare e tenere liberi i canali, vengono consigliati, dopo un consulto con uno specialista, vari rimedi ayurvedici ad hoc.

Oltre allo yoga e alla meditazione, ogni tanto abbiamo bisogno anche di un massaggio ayurvedico 😉

I trattamenti ayurvedici possono essere di vario tipo.

  • Massaggio Vata. Punta al riequilibrio del sistema nervoso [Vata] attraverso un massaio totale del corpo durante il quale vengono sciolte le tensioni.
  • Massaggio Kapa. Un massaggio energico e drenante che riequilibra i disturbi di Kapa, come ad esempio il tessuto adiposo.
  • Massaggio Pitta. se hai disturbi digestivi o emicrania, è consigliato questo massaggio che ti conduce a un profondo rilassamento.
  • Oltre a questi esistono anche altri tipi di massaggi ayurvedici come lo Shirodhara, ad esempio, che consiste in 25 minuti di colata sulla fronte e poi a seguire un massaggio in tutto il corpo; l’Abhyangam che significa oleazione di ogni parte del corpo; lo Shiroabhyangam che è il massaggio della testa.

 A cosa serve il massaggio ayurvedico

Il massaggio ayurvedico è una dolce coccola che porterà il tuo corpo e la tua mente in un completo stato di benessere. Questo viene usato per vari scopi:

  • la bellezza fisica,
  • la cura del corpo,
  • l’armonia interna.

Il metodo e il tipo di massaggio, gli oli utilizzati, la durata e il tipo di trattamento dipendono da te, dalla tua condizione psico-fisica e da quello che vuoi ottenere.

Dopo un massaggio ayurvedico ti sentirai completamente in equilibrio, rilassato e più consapevole del tuo corpo e della tua mente.

 

massaggio

Come e dove viene eseguito il massaggio ayurvedico

Sei pronto a rimettere il tuo organismo in equilibrio? Distenditi e segui le indicazioni della tua guida. Sarai avvolto da un’atmosfera calma e ti ritroverai in un ambiente con luce soft, candele e nell’aria vibrerà un dolce profumo che, sinuoso, si muoverà al ritmo di musica.

Durante il massaggio vengono utilizzati oli ayurvedici con specifiche proprietà benefiche e nutritive. Ognuno di questi ha un determinato scopo: dal benessere dei capelli alla cura dell’ansia, da quello che lavora sull’insonnia a quello che scioglie la rigidità dei muscoli.

In base ai tuoi dosha, ogni olio agirà su di te in maniera specifica. L’olio ayurvedico sarà, quindi, efficace, se applicato nel giusto soggetto.

Gli oli usati per il trattamento, inoltre, saranno scelti anche in base alla stagione .

Due mani esperte ti massaggeranno e useranno l’olio applicandotelo con frazionamenti e palpazioni per andare fino in profondità. La seduta sarà lenta e tu dovrai solo cercare di rilassarti il più possibile lasciando i problemi e i pensieri fuori dalla porta.

 

Dove fare un massaggio ayurvedico

Recati presso il centro olistico più vicino a casa tua o chiedi consiglio presso la tua scuola di yoga. Sapranno sicuramente dove indirizzarti.

 

The following two tabs change content below.
Laureata in Economia del Turismo a Rimini nel 2009, dovendomi buttare nel mondo del lavoro ho capito che l’economia non faceva per me ma il turismo si. Emigrando dalle Marche alla Toscana, nel 2010, ho iniziato a lavorare nel Web Marketing Turistico, specializzandomi nel Social Media Marketing all’interno di un Tour Operator, per tre anni. Viaggi e web 2.0 sono la mia più grande passione e il mio lavoro. Travel Writer e Travel Blogger Freelance con un’attenzione particolare alle buone pratiche di Turismo Responsabile, Sostenibile, al mondo dello yoga e a tutto ciò che è Eco. Un Acquario in bilico tra vita reale e sogni ?